Marcatura industriale a getto d`inchiostro

Serie CS
CS 405 Stampante a getto d`inchiostro per inchiostri normali e leggermente pigmentati.
Serie CS
CS 407 Stampante a getto d`inchiostro per inchiostri colorati e pigmentati
Serie WP WIRE PROCESSING Marcatura Cablagg
WP 405 Stampante inkJet per inchiostri leggermente pigmentati.
Serie WP WIRE PROCESSING Marcatura Cablagg
WP 407Stampante inkJet per inchiostri pigmentati.
Chi siamo
Distributori autorizzati della tedesca Wiedenbach
La Tecno srl è nata nel 1995 come naturale conseguenza di un rapporto di collaborazione tecnico commerciale avuto con la casa madre Wiedenbach GmbH sin dal 1990.
La Tecno è attualmente l’emanazione diretta della casa tedesca e ne rappresenta il marchio e il prestigio, essendo il distributore autorizzato ed importatore esclusivo dei sistemi di stampa a getto d’inchiostro della Wiedenbach tedesca. La Tecno opera quindi su tutto il territorio nazionale, con attività di vendita, promozione, assistenza tecnica, supporto e consulenza, nonché per la fornitura di materiali di consumo e parti di ricambio per tutto ciò che riguarda la marcatura a getto d’inchiostro attraverso i sistemi di stampa Wiedenbach.
Il personale dell' azienda, forte di una esperienza ultradecennale nel settore della marcatura, è a vostra disposizione per esaminare e trovare la risposta più idonea alle vostre problematiche di codifica dei prodotti. Il contatto diretto con la casa madre Wiedenbach, garantisce soluzioni tecnicamente all`avanguardia e di sicuro successo.
Applicazioni
Automotive
Le nostre stampanti e soluzioni sono ideali per la codifica e la marcatura di parti automobilistiche. I nostri clienti sono alcune delle case automobilistiche e fornitori di parti per automobili più conosciute del mondo. La nostra gamma di stampanti ed inchiostri speciali sono utilizzati per le codifica e la marcatura di parti quali valvole, filtri, airbag, cinture, pastiglie, dischi e pneumatici.
Elettronica
Le nostre stampanti e soluzioni sono ideali per la codifica e la marcatura di parti elettroniche. Wiedenbach fornisce stampanti e soluzioni per i produttori di componenti elettronici utilizzati in una vasta gamma di applicazioni come componenti attivi e passivi, connettori, interruttori, PCB e trasformatori. I nostri punti di forza di marcatura e codifica di componenti elettronici si trovano: nella vasta gamma di inchiostri, nelle stampanti appositamente progettate e nelle capacità di applicazioni speciali. Gli inchiostri specialistici includono inchiostri resistenti ai solventi, inchiostri in grado di resistere a processi di produzione di PCB e una serie di inchiostri brillanti colorati per dare un elevato contrasto su sfondi scuri.
Cavi e fili
Questo settore rappresenta il mercato tradizionale di Wiedenbach, le sue prime stampanti a getto d’inchiostro nacquero specificatamente per la codifica dei cavi prodotti dalla Siemens, da allora il know-how di Wiedenbach sulla marcatura dei cavi è diventato un punto di riferimento indiscusso per le applicazioni di questo tipo. Le problematiche della marcatura dei cavi elettrici sia in linea di estrusione che in fase di bobinatura, sono state risolte grazie alla esperienza accumulata con il gran numero di installazioni in questo settore. L’alta velocità di stampa è raggiungibile con modelli aventi frequenza di gocce da 64, 84 e fino a 120 Khz, unitamente ad un firmware appositamente sviluppato chiamato Flex-matrix si riesce a marcare sino a oltre 600 metri al minuto. Il software di gestione altamente specializzato, rende l’utilizzo flessibile e tecnicamente semplice, miscelando matrici varie, logo, contatori multipli, scrittura a camino, specchio, software custom. L’utilizzo di inchiostri specifici pigmentati e non, a rapidissima essiccazione, assicurano una elevata adesione delle scritte senza effetto tampone ed un buon contrasto cromatico su diverse tonalità di colorazioni del cavo. Le soluzioni tecniche adottate nella parte idraulica delle stampanti (autoclave, pompa di carico, densimetro, miscelatore, pompa peristaltica, etc.) rendono l’utilizzo semplice e affidabile nel tempo e soprattutto economico sia dal punto di vista dei consumi che della manutenzione. Le stampanti Wiedenbach lavorano in accoppiamento alle macchine di taglio e spellatura che sono tradizionalmente le più usate nel settore cablaggio, tra cui Komax, Schleuniger, Makfil, KMI. Attraverso un software sviluppato appositamente è possibile con una unica interfaccia utente programmare sia i dati di lavorazione del cavo (taglio, spellatura, intestazione) che i dati con cui marcare la testa e la coda del cavo, con una marcatura in continuo o con passo programmabile. La Tecno, con l’esperienza acquisita nel settore, è in grado di interfacciare l’utilizzo delle stampanti Wiedenbach anche con altre marche di sistemi di taglio e spellatura anche di non recente costruzione. Con l’ausilio di un software (Cable Print) sviluppato in ambiente Window è possibile organizzare, memorizzare e gestire delle liste di taglio-marcatura.
Estrusione
Le caratteristiche peculiari degli inchiostri Wiedenbach consentono di offrire al cliente la soluzione più valida per stampare in linea in continuo su cavi, tubi, manicotti, realizzati in PVC, PP, PE, gomme nitriliche, EPDM, siliconi, etc., ottenendo uno splendido contrasto cromatico anche dopo il raffreddamento in vasca o dopo il ciclo di vulcanizzazione in autoclave o in bagno di sali fusi.
Packaging e settori speciali
Codifica e marcatura su un'ampia varietà di prodotti nel settore packaging.
La nostra gamma di inchiostri e stampanti, così come la nostra esperienza, ci consentono di risolvere i vostri problemi di codifica e marcatura su un'ampia varietà di applicazioni diverse, anche lì dove altri sistemi hanno fallito: lampadine, spugne e tanto altro.
Metalli
Wiedenbach fornisce stampanti a getto d'inchiostro e soluzioni ad alcune delle migliori imprese siderurgiche del mondo. Le aziende che operano nel settore dell'acciaio scelgono le stampanti Wiedenbach per i seguenti motivi: le nostre stampanti sono state progettate per resistere agli ambienti operativi difficili delle fabbriche siderurgiche; abbiamo speciali inchiostri lavabili con acqua, inchiostri adatti a superfici leggermente oleate, nonché inchiostri senza sale; noi conosciamo le necessità delle aziende siderurgiche e abbiamo un team dedicato di esperti in grado di progettare soluzioni per soddisfare le loro esigenze.
Tecnologia
Funzionamento
Le stampanti lavorano sul principio del sistema a getto d'inchiostro a deflessione. Dal serbatoio (TT) l’inchiostro viene trasferito periodicamente dentro il serbatoio a diaframma (autoclave) (TMT) con l’aiuto della pompa di trasferimento (UP) a secondo del livello d'inchiostro presente all’interno del serbatoio TMT. Da qui l’inchiostro viene spinto verso il tubus con l’ausilio della pressione d’aria a cui e caricato l’autoclave o TMT. Nella testa di stampa avviene la carica delle gocce d'inchiostro (LADE) e la successiva deflessione elettrostatica grazie alle piastre HVP. Le gocce deflesse vanno a scrivere il prodotto sottostante, le gocce non deflesse vengono recuperate dalla linea di ritorno F e riportate nel serbatoio.
Inchiostri
Gli inchiostri si suddividono in due grandi categorie, non pigmentati e pigmentati. I primi sono inchiostri chiamati anche `dye based`, ovvero sono inchiostri colorati e omogenei, ottenuti generalmente combinando elementi solubili tra di loro, la densità specifica è generalmente bassa, l’adesione sui materiali dipende molto dalle caratteristiche specifiche sia dell’inchiostro che dalla superficie da marcare, il contrasto cromatico è buono se si lavora su superfici chiare, mentre risulta compromesso se si stampa su superfici scure, la tonalità di colore della marcatura è fortemente influenzata dalla colorazione della superficie su cui si opera. I pigmentati invece prendono la colorazione da un pigmento appunto,che in pratica è una polverina finissima che viene messa nel solvente in giusta dose e rimane in sospensione formando un liquido colorato e omogeneo solo se viene mantenuta una buona miscelazione tra i due composti (solvente e pigmento). Le caratteristiche di un inchiostro pigmentato sono l’elevato grado di adesione sui materiali e il contrasto cromatico, per cui una stampa di colore blu’ avrà la stessa tonalità anche su superfici con colorazione di fondo molto diversa , il solvente funge da veicolo per trasportare il pigmento, una volta effettuata la stampa,il solvente evapora velocemente mentre il pigmento si lega al materiale fornendo la colorazione specifica richiesta. Gli inchiostri pigmentati `lavorano` bene solo se ben miscelati e omogenei, con densità pressochè costante,tutti accorgimenti risolti in maniera automatica nelle stampanti Wiedenbach, per mezzo di una miscelazione idraulica periodica e del controllo automatico di densita’in tempo reale e relativo dosaggio del solvente. Le pompe, le elettrovalvole, i filtri, i condotti idraulici all’interno della stampante CS 407 sono tutti studiati per ottimizzare al massimo questa caratteristica essenziale che è alla base di un buon funzionamento nel tempo di una stampante che tratta gli inchiostri pigmentati. La gamma di inchiostri della Wiedenbach è molto varia , per coprire una vasta gamma di applicazioni , si parte da inchiostri a base chetone, a base alcool, a base acqua o anche misti, o con diverse caratteristiche peculiari come la possibilità di resistere agli olii o agli idrocarburi, agli alcolii o semplicemente rimuovibili con acqua o inchiostri visibili solo a raggi UV, o a rapidissima essicazione (minore di 1 secondo) o resistenti alle alte temperature, sino ai termoviranti e agli inchiostri commestibili. Per qualsiasi problema di marcatura, sino ad oggi la Wiedenbach ha trovato un inchiostro adatto, al punto che il motto è Voi scegliete il colore, al resto pensiamo noi.
Matrici e simboli
Le matrici di stampa sono in definitiva i Font con cui la macchina è in grado di rappresentare i simboli alfanumerici. Le matrici con cui lavorano le stampanti a getto d’inchiostro sono esclusivamente a punti. Le stampanti WIEDENBACH sono in grado di utilizzare diversi tipi di matrici di stampa che vanno dalla standard 7x5 alla 11x7 e alla 15x10 la quale si può suddividere nella matrice a 2 righe. Sono inoltre disponibili la matrice micro 5x5 e la matrice verticale 5x7 anche su due righe , sino ad arrivare alla matrice 23x15 e la conseguente 3 righe 7x 5. Con i nuovi modelli di stampanti si scrive sino a 4 righe in matrice 5 punti. Vi è inoltre la possibilità di avere matrici speciali come OCRA o alfabeti speciali come i caratteri cirillici. I logo o simboli in definitiva sono “caratteri speciali”, senza il vincolo della dimensione orizzontale come hanno i caratteri, ma con il solo vincolo della dimensione verticale, essi vengono memorizzati all’interno della memoria della stampante, e all’ occorrenza richiamati e stampati insieme al testo che necessita. Così ad esempio per un logo occorre definire solo in che dimensione verticale occorre crearlo 7, 11, 15, 23 mentre la lunghezza può essere variabile a seconda del disegno da rappresentare. Oltre ai normalissimi codici a barre in tutte le versioni, la stampante è in grado di stampare anche il nuovissimo Data matrix code. Questo codice è l’evoluzione del codice a barre, ma più compatto e in grado di contenere molte più informazioni, per la sua caratteristica si presta egregiamente per la codifica di prodotti di vario tipo specialmente dove non vi è molto spazio a disposizione per la marcatura o per segnare i prodotti con un codice anticontraffazione o per la tracciabilità di prodotto e in tutti quei casi dove si puo’ utilizzare il bar code ma necessitano molte piu’ informazioni o l’area di stampa non è grande a sufficienza.Sono possibili codici rettangolari sino a 16 x 48 punti o codici quadrati sino a 22 x 22 punti, con possibilità di contatore automatico o datario o codici 2D custom.
Velocità
Se fissiamo una certa larghezza di carattere, ovvero la distanza tra le colonne adiacenti di un carattere, ne viene fuori che la stampante sarà in grado di soddisfare tale richiesta sino ad una certa velocità, dopo di che’ non ha gocce a sufficienza da fornire e quindi ritarderà la stampa delle colonne successive allargando il carattere. Possiamo dire che, definita la frequenza delle gocce di scrittura, la matrice di stampa e la larghezza del carattere, possiamo calcolare la velocità massima (in metri al minuto) entro cui la stampante sarà in grado di rispettare la distanza impostata tra le colonne, dopo tale limite il carattere viene inesorabilmente allargato e successivamente vengono omesse colonne e punti sino a diventare illeggibile. Le stampanti Wiedenbach possono avere frequenza di gocce rispettivamente di 64 , 84 e 120 Khz per poter raggiungere velocità di stampa prossime a 800 mt/min.
Gallery
Contattaci
Dichiaro di aver letto e di accettare i termini e le condizioni
Tecno Srl
Via dei Ronchi, 51C
10091 Alpignano TO
Tel: 011724103
Email: info@tecnosrl.info
P.IVA: 06929470018